Salesforce

Uqido Deep Dive
per Salesforce

Design Thinking
UX/UI Design

Tutti noi abbiamo degli obiettivi nella vita e nel business, abbiamo spesso anche un’idea di come raggiungerli e con quali strumenti. A volte però non c’è molta chiarezza e ci si ritrova con gli obiettivi da una parte e una serie di difficoltà dall’altra, due entità distinte e lontane, separate da un muro di incertezze.

Quale può essere lo strumento che, almeno nel business, aiuta a fare chiarezza e a delineare le linee guida su come e con quali tecniche raggiungere i propri obiettivi?

Uqido Deep Dive fa propri gli strumenti del Design Thinking concentrandoli in una formula efficace, efficiente e adattiva al fine di definire le modalità con cui raggiungere gli obiettivi di business.

post-it con brief
Team al lavoro

Un percorso fondato sul Design Thinking per raggiungere gli obiettivi

Questo è quanto è accaduto con Salesforce, azienda statunitense di cloud computing con sede a San Francisco e operativa in 36 paesi del mondo, in Italia dal 2003. Fondata nel 1999, Salesforce consente alle aziende di ogni dimensione e settore di sfruttare le potenti tecnologie della quarta rivoluzione industriale (Cloud, Mobile, Social, IoT e Intelligenza Artificiale) per avvicinarsi ai propri clienti.

In particolare, Salesforce voleva stupire i partecipanti di Basecamp Milano, suo evento di riferimento sugli ultimi trend in fatto di business technology e innovazione, unendo le tecnologie immersive, la loro visione del business e quella del famoso imprenditore Brunello Cucinelli. Lo scopo era tradurre le visioni manageriali in un’esperienza per gli ospiti di Basecamp, sfruttando la potenza evocativa delle tecnologie immersive.

Ma come tradurre una visione in qualcosa di concreto, tangibile (almeno virtualmente), riconoscibile e impattante? Inoltre, su quali messaggi deve essere posto l’accento?

È possibile prevedere la reazione del pubblico? E ancora, quali tecnologie utilizzare?

Abbiamo dato una risposta a tutte queste domande con un percorso di Uqido Deep Dive della durata di tre giornate a cui hanno preso parte le menti creative di Uqido, esperti di game design e i manager di Salesforce. Il processo UDD ha una tipica struttura creazione-prototipo-test-feedback che parte dagli obiettivi e arriva a definire un set di possibili soluzioni e identificando la migliore.

Disegnare le occasioni d'uso
Team al lavoro sui disegni

Sono coinvolte diverse funzioni aziendali e diversi mindset in un percorso human-centred

Grazie ad una serie di strumenti ed esercizi, si è arrivati a identificare la tecnologia migliore e cosa dovesse contenere l’esperienza. Si è passati poi alla definizione dell’esperienza, del mood, degli asset, e delle dinamiche che la governassero.

Il risultato? Partendo dagli obiettivi, ovvero coinvolgere ed emozionare gli ospiti di Basecamp e comunicare con loro, è stata identificata la strada migliore per raggiungerli, la realtà virtuale con un’esperienza meditativa creata in computer grafica.

Sinottica delle esperienze

L’output descrive gli strumenti per raggiungere i propri obiettivi di business

L’output del percorso di Uqido Deep Dive è stato un Game Design Document completo in cui veniva descritta minuziosamente l’esperienza, da qui è potuta partire la realizzazione dell’esperienza vera e propria.

Ancora una volta si evince quanto sia fondamentale un approfondita analisi del contesto, delle esigenze e degli obiettivi per identificare quali siano le soluzioni migliori. Lo stesso approccio è stato adottato in altri progetti come Pam Panorama, 3Bee, Safilo e Archiva.

Vuoi saperne di più?


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, string given in /home/wp-user/www/uqido-2020/releases/122/wp-content/plugins/exit-popup/exit-popup.php on line 262