3Bee

Internet of Things per la salvaguardia dell’ambiente

Design Thinking
Internet of Things
UX/UI Design
Software Development

La sfida consisteva nel progettare una piattaforma cloud e una app per smartphone per la gestione delle arnie, che offrisse la migliore esperienza possibile a tutti i diversi tipi di utilizzatori.

Il risultato è una piattaforma Saas in grado di ricevere le informazioni dai sensori IoT smart integrati nelle arnie, e tramite una app mobile, aggiornare in tempo reale l’apicoltore sullo stato della produzione di miele e della salute delle api.

L’impatto sui clienti di 3bee è evidente: utilizzano l’app quotidianamente per prevenire i furti delle proprie arnie, per monitorare la produzione di miele a distanza e per tenere sotto controllo la salute delle proprie api, quanto mai importante per la salvaguardia dell’ecosistema.

Apicoltore che estrae le api
Api nell'arnia
Insieme di arnie
Dettaglio api nell'arnia

Arnie smart a prova di api indaffarate!

3Bee sviluppa sistemi tecnologici intelligenti per il monitoraggio dello stato di salute delle api. In sinergia con il cliente, abbiamo sviluppato un’app per migliorare questo monitoraggio e per consultare in tempo reale ciò nell’alveare; arnie smart collegate in qualsiasi momento ai device degli apicoltori: la quantità di miele prodotto, previsioni su eventuali sciamature, spettro sonoro e luminoso, statistiche sulla produzione, calendario e molto altro.

Interfacce semplici, studiate per qualsiasi circostanza, dal lavoro sul campo al divano di casa, e funzionalità intuitive e facili da utilizzare. Un collegamento solido e sicuro dove la componente software e quella hardware si fondono in un unico ed efficace strumento di lavoro.

Oggetti sempre connessi e in grado di comunicare, ancora una volta per migliorare il lavoro quotidiano di aziende e individui.

La zootecnia di precisione offre alle filiere degli allevamenti la possibilità di raccogliere nuove sfide dal mercato migliorando l’efficienza nella produzione aziendale, e valorizzando sia il benessere animale con il monitoraggio dello stato del singolo e del gruppo, sia le produzioni sostenibili.

La zootecnia di precisione si sta diffondendo nella realtà produttiva. Questo progetto dimostra che le tecnologie di frontiera come l’Internet of Things possono giocare un ruolo fondamentale; in particolare, il sistema nato dalla collaborazione tra 3Bee e Uqido è a sostegno dell’apicoltura.

Fianco a fianco con Uqido Deep Dive

Cinque giorni, quaranta ore, duemilaquattrocento minuti vissuti fianco a fianco col cliente nella nostra sede per capire a fondo il settore di riferimento, le esigenze degli utilizzatori, il quadro competitivo e lo stato dell’arte sulla tecnologia al fine di identificare cosa deve fare il software e in quale modo, arrivando alla creazione di un MVP.

Uqido Deep Dive aiuta a conoscersi meglio, costituisce una solida base di conoscenza sulla quale fondare il progetto.

Con le informazioni raccolte è stato possibile realizzare e sottoporre al cliente i mockup delle schermate software al fine di ottenere dei preziosi feedback. In questo passaggio i mockup sono stati presentati tramite prototipo navigabile realizzato con Marvel, uno strumento che consente di  trasformare i mockup in prototipi interattivi per app o web senza scrivere una sola riga di codice.

User testing app
focus group su app
Test app su utente

Agile Scrum: progettazione e sviluppo con il giusto SPRINT

La metodologia più adatta per progetti di questa portata, con tecnologia e mercato in rapida evoluzione, è ancora una volta quella Agile Scrum. L’intero processo è stato suddiviso in Sprint, sia per la progettazione iniziale sia per il successivo sviluppo software.

Ciò ci consente di apportare in modo iterativo modifiche migliorative al progetto, evitare eccessivi costi di produzione, azzerare gli effort inutili e ridurre drasticamente le possibilità di sviluppare un prodotto digitale di cui il mercato non sente l’esigenza.

Durante il planning del primo Sprint sono stati individuati quei task facilmente testabili che permettano di descrivere in modo conciso e preciso le attività che il team di sviluppo avrebbe svolto. Questi task compongono il Product Backlog, una lista di attività da svolgere nel periodo successivo, ordinate per priorità.

In conclusione del primo Sprint,  il team di design ha realizzato l’architettura delle informazioni per esemplificare i flussi che caratterizzano la Progressive Web App.

L’architettura delle informazioni mostra la gerarchia delle sezioni della piattaforma: questa è utile per capire la complessità della navigazione e la velocità di accesso a ciascuna funzionalità.

Inoltre, il team ha individuato le ulteriori funzionalità da sviluppare come mockup.

Durante il secondo Sprint è stato rivisto e popolato il product backlog, aggiornando le funzionalità da sviluppare concretamente e aggiungendone altre. Una volta fatto questo, nel product backlog è stato dato un ordine di priorità ai i To-do.

Passo dopo passo: scegliere la tecnologia giusta

Per quanto concerne lo sviluppo della Progressive Web App (PWA), per il cliente abbiamo sviluppato sia la parte backend che la parte frontend, oltre all’infrastruttura server interfacciandoci con i loro dispositivi hardware. 

La prima sfida da affrontare risiedeva nel fatto che il cliente già disponeva di frontend e backend. Quindi, nel giro di poco tempo, abbiamo trasferito le informazioni e il database già in possesso di 3Bee nella nuova infrastruttura, integrandoci agli strumenti già presenti e scongiurando la perdita di informazioni.

Un progetto che ha visto il continuo e puntuale confronto tra Uqido e 3Bee per avere feedback rapidi e precisi riducendo gli interventi correttivi a posteriori sulla piattaforma e il contenimento dei costi nonché del Time-to-market del prodotto.

Laptop con web app
Schermata web app
Arnie geolocalizzate

Il frutto dell’inizio della collaborazione tra Uqido e 3Bee è una Progressive Web App (PWA) che permette ad apicoltori, professionisti e amatoriali, di accedere alle numerose informazioni messe a disposizione dai sensori presenti all’interno delle arnie.

La PWA è stata identificata come la soluzione ideale per contenere i costi, rendere lo strumento fruibile a tutti su qualsiasi tipo di device (mobile e desktop) e arrivare rapidamente a un feedback dal mercato. Sviluppo Agile, rapido Time-to-market, cicli di feedback immediati: caratteristiche fondamentali nello sviluppo di prodotti innovativi, soprattutto per aziende come 3Bee con modello di business tipico delle startup.

Evidenze di mercato mostravano l’utilizzo da parte di concorrenti di 3Bee di altri strumenti digitali, in particolare di app native in luogo della PWA

Si è proceduto quindi con una ricerca sui competitor e sugli utilizzatori per individuare un reale beneficio dell’utilizzo di uno strumento piuttosto che dell’altro.

Il quadro che ne è emerso rendeva più che ragionevole lo sviluppo di un’app nativa per sistemi operativi iOS e Android.

Una nuova sfida: dalla Web App a un’App Mobile per migliorare l’esperienza dell’utente

La ragione per cui 3Bee desiderava un’app vera e propria era quella di ampliare il bacino di utenti proponendo un’app alternativa e migliore rispetto a quanto proposto dal mercato per far sì che un numero sempre maggiore di clienti acquistasse il loro dispositivo.

Nel cercare di soddisfare l’esigenza del cliente di ottenere qualcosa di migliore e più avanzato, abbiamo posto grande attenzione a un design basato sull’esperienza utente. Siamo partiti con una semplice web app progettata per eseguire al meglio le funzioni necessarie per poi evolverci verso uno strumento più completo e complesso.

Carosello schermate app
Schermata app icona femminile
Schermata app icona apicoltore
Schermate app creazione arnia

Una buona progettazione iniziale, costituita da una puntuale organizzazione delle informazioni e delle funzionalità, ha semplificato notevolmente il lavoro degli sviluppatori.

La cura per il Design UI/UX, che si traduce in un’attenzione all’esperienza dell’utente, ha senz’altro fatto la differenza non solo dal punto di vista estetico ma soprattutto da quello funzionale, guadagnando in una maggiore usabilità dell’applicativo, che ha avuto il suo riscontro ideale nel testing da parte dell’utilizzatore stesso.

Se per sviluppare la web app si era optato per un software open source come Ruby On Rails, per l’app si è scelto Flutter: uno dei vantaggi di utilizzare un kit di sviluppo per app come questo è centralizzare e unificare la scrittura del software per poi declinare rapidamente l’output nei vari sistemi operativi; quindi, oltre a iOS e Android, è possibile ottenere una versione desktop per Windows.

La scelta delle giuste soluzioni tecnologiche da adottare ha portato alla naturale integrazione della Web App con un app mobile attuando un processo di fidelizzazione con il cliente basato su un lavoro in perfetta sinergia tra design, sviluppo e feedback da parte di chi realmente utilizza il prodotto.

Icona apicoltore al lavoro
Icona material design
Icona apicoltore in raccolta
Insieme di arnie nel campo
Api sull'arnia
Apicoltore che estrae le api

Il successo di un progetto basato sull’adozione di nuove tecnologie risiede nel confronto puntuale e duraturo tra tutti gli attori in gioco: Uqido, 3Bee, gli apicoltori.

Il core value di questo prodotto digitale sta nella sua capacità di soddisfare le esigenze di una platea molto vasta di utilizzatori con diversi gradi di dimestichezza con la tecnologia. Ne è un esempio l’accurata procedura di assistenza garantita al primo accesso nell’app, la facilità con cui è possibile lasciare un feedback e l’intuitività grafica di ogni singola schermata.

Uno strumento concepito e progettato attorno alle esigenze degli utilizzatori, come accaduto anche nel caso di progetti come Sei Mamma Euganea e Safilo VirtualEyes.

Oggetti sempre connessi e in grado di comunicare, ancora una volta per migliorare il lavoro quotidiano di aziende e individui.

Schermate app dark mode
Schermate primo accesso
Primo accesso app
Carosello schermate creazione arnia

Vuoi saperne di piĆ¹?