50
Cliente
Il Cerchio Onlus
Extended Reality
Realtà Virtuale
Modellazione 3D
Software Development

Zen Metaverse

Il Primo Metaverso Zen in Italia

LA SFIDA

Creare una community inclusiva e accessibile che favorisca un approccio attivo alla pratica buddista, adeguata al contesto sociale moderno.

LA SOLUZIONE

Un Metaverso Zen ispirato ai simboli e alla tradizione orientale, progettato per organizzare eventi e meditazioni guidate.

Zen Metaverse temple
Zen Metaverse temple

Il Cerchio | Cultura e Meditazione Zen 

Il Cerchio Onlus è un’associazione religiosa che si occupa della diffusione della cultura e della pratica Zen in Italia. Affiliata all’Unione Buddhista Italiana, l’associazione è guidata dal Maestro Tetsugen Serra, abate fondatore del monastero Sanboji in provincia di Parma.
Per Il Cerchio abbiamo sviluppato il primo Metaverso Zen in Italia

IMPATTO

Il Cerchio voleva dotare la propria community di uno spazio virtuale dove praticanti e appassionati potessero seguire gli insegnamenti Zen, arricchendo il proprio percorso individuale grazie al confronto con altri utenti.

Vuoi saperne di più?

Esigenza | Formazione Innovativa

Affinché la meditazione fosse davvero alla portata di tutti, Il Cerchio ha immaginato un Metaverso unico nel suo genere: uno spazio sempre a disposizione degli utenti e ricco di attività, in cui sperimentare meditazioni guidate in tempo reale, ma anche partecipare a eventi di formazione tenuti dai più importanti esponenti del mondo Zen.

Con questi obiettivi abbiamo sviluppato Zen Metaverse: il primo metaverso dedicato al buddismo in Italia.

Sviluppo | Come si realizza un Metaverso?

La creazione di un mondo virtuale alterna fasi di ricerca a momenti di sperimentazione e user testing

  •  In principio il nostro team di sviluppo XR ha analizzato e studiato vari Metaversi, al fine di selezionare il più adatto alle esigenze del cliente e al suo Concept Creativo.
  • Una volta individuata la piattaforma, abbiamo sviluppato una demo sperimentale da poter testare su un primo pool di utenti selezionati.
  • Infine abbiamo organizzato un evento pilota nel Metaverso, finalizzato a raccogliere dati e feedback per perfezionare la piattaforma e adattarla alle esigenze degli utenti. 

Sviluppo | Ricerca

Grazie a un’analisi sistematica e strutturata di tutti i metaversi disponibili, abbiamo testato una selezione di piattaforme per verificare se le possibilità offerte fossero in linea con le richieste del cliente. Questo ci ha permesso di stilare un report dettagliato, con una catalogazione precisa di feature, modalità di utilizzo, possibilità e altre informazioni chiave per ciascun Metaverso.  

La fase di ricerca ci ha consentito di selezionare Spatial come piattaforma di Metaverso più adatta alle esigenze del cliente. 

Sviluppo | Concept creativo

Prima di tutto abbiamo steso le Design Guidelines di progetto. Si tratta di un documento preliminare contenente la descrizione di tutte le funzionalità richieste dal cliente, che
definisce le caratteristiche strutturali del Metaverso.

Questo documento definisce per esempio: 

  • le dimensioni degli spazi.
  • la disposizione degli oggetti.
  • la tipologia di asset da sviluppare.
  • le modalità di interazione e di fruizione dei contenuti.

Fissare il concept alla base dell’esperienza ci consente di immaginare l’estetica e il funzionamento dello spazio virtuale, dotando il team di sviluppo di regole e informazioni inequivocabili. 

Sviluppo | Setup Metaverso

Per realizzare Zen Metaverse abbiamo utilizzato Unity 3D, un ambiente di sviluppo che ci ha permesso di creare gli spazi e popolarli con asset ambientali, come case, templi e terreni.

Gli asset sono stati prodotti a partire da foto e immagini reali, condivise dal cliente per trasmetterci l’atmosfera e il panorama simbolico da ricercare. Grazie a tecniche di modellazione 3D, texturing e shading abbiamo creato oggetti e avatar realistici, inseriti in un’ambientazione dal sapore mistico.

Successivamente abbiamo inserito animazioni e interazioni, ovvero le azioni che gli utenti avrebbero potuto eseguire nel Metaverso, come la possibilità di attivare contenuti audio o la capacità di correre, sedersi e alzarsi su specifiche aree.

Dopo aver sviluppato l’ambiente è stato necessario ottimizzarlo per l’integrazione su Spatial, affinché rispettasse le proporzioni, i limiti e le caratteristiche strutturali della piattaforma. Una volta caricato su Spatial, il Metaverso è diventato pubblico ed esplorabile tramite computer, smartphone o visore di Realtà Virtuale.

Lancio di Zen Metaverse | Evento Pilota

Infine abbiamo supportato il cliente nell’ideazione e organizzazione dell’evento di lancio di Zen Metaverse, affinché questo nuovo strumento venisse debitamente comunicato, spiegato e introdotto alla community di riferimento.

C’è stato bisogno di elaborare un vero e proprio piano di lancio del prodotto, composto da marketing strategy e content plan dell’evento. L’obiettivo era comunicare l’evento, ma soprattutto abilitare gli utenti a usare uno strumento sconosciuto alla maggior parte di loro. 

Zen-Metaverse-evento
Zen-Metaverse-evento

L’evento pilota ha inaugurato Zen Metaverse, portando centinaia di utenti all’interno di questo nuovo spazio e ha permesso di eseguire la prima meditazione guidata in un Metaverso italiano.

Il successo dell’esperienza ha portato Il Cerchio a organizzare nuovi eventi su Zen Metaverse, premiati dalla community con partecipazioni sempre numerose ed entusiaste.
Il cliente ha infatti sviluppato un fitto calendario per il 2024, ricco di conferenze e talk.

L’innovazione corre. Vuoi restare al passo?
Condividi questo Progetto:

Vuoi saperne di più?