Uqido Deep Dive per Pam Panorama

Design Thinking User Experience

Come si innovano prodotti e servizi? Esiste un processo solido, strutturato ed efficace per arrivare a soluzioni ideali per i propri obiettivi?

Pam Panorama ha cercato di rispondere a queste domande utilizzando l’Uqido Deep Dive: un insieme di processi cognitivi, ideativi e pratici in cui competenze tecniche si fondono con idee creative. Uqido Deep Dive permette di rispondere alle esigenze di aziende affamate di innovazione e permette loro di adottare la migliore soluzione possibile grazie agli strumenti tipici del Design Thinking.

Il percorso con Pam Panorama ha visto tre giornate di lavoro che hanno coinvolto diverse figure, profili provenienti dal marketing, dalle vendite, dal design, dalle neuroscienze e dallo sviluppo software che hanno dato contributi diversi e complementari. Un team così eterogeneo permette di esplorare molteplici soluzioni, avere informazioni di partenza complete e sfruttare forme mentali estremamente diverse.

Day 1

Innovazione come processo guidato da analisi e conoscenza

Uqido Deep Dive inizia con la definizione degli obiettivi di business e del contesto, si parte da una situazione ingarbugliata per arrivare, alla fine del processo, ad una o più soluzioni chiare ed efficaci.

Viene condivisa la visione degli obiettivi di ciascuna delle figure sedute al tavolo, si prosegue con la definizione delle ‘regole del gioco’ e termina con la descrizione degli utilizzatori del prodotto con Personas Canvas e User Map.

Day 2

Le informazioni guidano l’ideazione di dinamiche di engagement

Arriva la parte più divertente, si passa all’ideazione! Dalle opportunità identificate nel Day 1 si concepiscono soluzioni creative, originali e realmente utili al business.

Gli strumenti cardine in questa fase sono: le Job Stories, che prendono in esame la motivazione e le aspettative dell’utente; la Features Map, ovvero la mappatura delle funzionalità del servizio sulla base di rilevanza e frequenza di utilizzo; i Crazy 8s, la parte più creativa del processo in cui vengono disegnate otto soluzioni per raggiungere un unico obiettivo.

UX e neuroscienze

Gli utenti, quotidianamente bombardati da informazioni, hanno sempre meno tempo per assimilare contenuti o utilizzare servizi. Una buona navigazione all’interno di un’app o di un website tiene conto di ciò e utilizza le neuroscienze per ottenere una risorsa ad oggi preziosissima: l’attenzione.

Conoscere e mappare le scorciatoie cognitive del cervello umano permette di concepire una migliore user experience e guidare l’utente nella navigazione, sottoponendo le informazioni secondo una precisa gerarchia e struttura.

Uqido Deep Dive permette di applicare i principi delle neuroscienze cognitive alla definizione della user experience.

Day 3

La definizione della migliore soluzione possibile

Il processo sopra descritto è estremamente democratico, lineare, logico e permette di arrivare alla materializzazione della soluzione più efficace attraverso dei wireframe.
Pam Panorama ha quindi potuto toccare con mano il frutto del lavoro di un team eterogeneo e competente di cui essa stessa ha fatto parte. Il servizio è stato co-creato, Pam Panorama e Uqido sono arrivate insieme alla definizione del percorso da intraprendere.

Conclusioni

Innovare i propri prodotti o servizi non è mai facile, spesso è un percorso nebuloso e non lineare, pertanto è fondamentale dotarsi di processi in grado di fare chiarezza. Possibilmente in fretta.

Uqido Deep Dive consente di arrivare a prototipi in pochi giorni, identifica soluzioni reali, le crea di concerto col cliente e accorcia il time-to-market. L’innovazione non è istinto e improvvisazione, l’innovazione è competenza, metodo e ricerca.

Sei interessato all’Uqido Deep Dive
o vuoi saperne di più?

Museo Magister Giotto – Venezia

Il museo immersivo di Venezia

A VR Hope

La salvaguardia del lupo con WWF